isola di calore Betonella termometro città

Oggi approfondiamo un fenomeno che caratterizza i centri urbani, che è quello dell’isola di calore.

Tale effetto microclimatico si verifica soprattutto in estate, nelle città, e comporta un surriscaldamento locale con un aumento delle temperature anche di 4°-5° rispetto alle zone periferiche o alle campagne.

L’effetto “isola di calore” è particolarmente importante nei grandi centri, dove l’urbanizzazione è più intensa e si concentrano le attività produttive. Oltre alle ampie zone asfaltate, impermeabili e scure, anche il traffico, le emissioni dei veicoli, le industrie, i sistemi di riscaldamento e raffrescamento degli edifici sprigionano una grande quantità di calore che va ad accumularsi a livello urbano.

Negli ultimi anni questo fenomeno ha aumentato di intensità e frequenza, e si prevede un’ulteriore peggioramento in futuro, a causa anche del riscaldamento globale.

Anche per questo oggi c’è sempre più attenzione alla sostenibilità nella progettazione urbana. È infatti possibile intervenire sul fenomeno “isola di calore” attraverso la scelta di materiali adeguati, insieme alla valorizzazione del verde urbano, aspetto troppe volte invece trascurato.

Fondamentale è innanzitutto un approccio progettuale consapevole e attento al microclima urbano. In secondo luogo è importante la scelta dei materiali. Betonella®, rispetto ad altre tipologie di pavimentazione, accumula meno calore durante l’esposizione al sole e conseguentemente irraggia meno calore al tramonto.

Grazie al forte indice di riflessione solare, una delle caratteristiche del massello autobloccante, evita l'accumulo del calore della giornata, permette di avere un pavimento fresco, mantenendo invariato nel tempo l'aspetto estetico, chimico e fisico, e non deformandosi come avviene invece per atri tipi di pavimentazioni.

Una delle caratteristiche imprescindibili è la colorazione chiara della superficie del prodotto.

I masselli di colore chiaro, infatti, superano abbondantemente il 40% di SRI (Solar Reflectance Index), adempiendo alla normativa che definisce i criteri ambientali minimi in edilizia.

L’alto indice di riflettenza evita che il calore si accumuli e contribuisce attivamente alla riduzione del surriscaldamento cittadino.

Per questo sono da privilegiare, all’interno della gamma Betonella® i colori Avana, Adriatico, Grigio Serpentino, Cotto Vecchio o Bianco.

Inoltre, i masselli autobloccanti contribuiscono a mantenere un “microclima favorevole” perché permettono alla terra di “respirare”. Il fatto di essere una pavimentazione discontinua e posata a secco, cioè in assenza di massetto in cemento, rende possibile il deflusso naturale dell’acqua nel sottosuolo.

Nella progettazione urbana, infine, non devono mai essere trascurate l’importanza e la cura delle zone verdi, inserendo parchi e aree dedicate alla vegetazione, con benefici sia a livello di surriscaldamento e inquinamento, che di benessere per i cittadini.

Tra i masselli autobloccanti Betonella® più utilizzati nelle aree urbane possiamo menzionare Farnese Adriatico e Florentia Avana, scopri tutta la gamma su Betonella.com.